mercoledì 30 ottobre 2013

Biscottoni

Sono tondi e sono marroni.
In foto risulteranno sempre brutti.
Deal with it.
E vi lascio soltanto immaginare che cosa sembrerebbero, marroni e rotondi, se li fotografassi io!
Provvidenziale è stata la presenza della mia amica Giorgia, cui dobbiamo i miracolosi scatti.

I biscotti restano brutti, ma la foto ha il suo perché... praticamente la storia della mia vita, ma ve la racconto un'altra volta.

Biscotti, appunto.

Biscottoni al molto cioccolato.

Frutto della mia trasformazione in chiave egg-free di una ricetta di Nigella, sempre sia lodata.
E siccome è una ricetta con l'accento inglese, l'ho condivisa pure con gli amici di EF Englishtown: andate a dare un'occhiata ché vi vien subito voglia di partire e di imparare la lingua per ordinare i biscottoni everywhere!
Poi, lì, ho fatto quella seria e li ho chiamati col loro nome: chocolate chip cookies! Il link QUI.

Funziona.
Suppongo funzioni perfettamente anche con le uova, ma i biscotti son venuti tanto bene senza!
E fatela la prova!

Dosi per 9 biscottoni (di più è troppo, ho deciso così)

70 gr di cioccolato fondente
75 gr di farina
20 gr di cacao amaro
1/2 cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale
60 gr di burro morbido
40 gr di zucchero di canna
25 gr di zucchero semolato
vaniglia
20 gr di latte
30 gr di gocce di cioccolato

Facile facile.
Preriscaldate il forno a 170°.
Amalgamate farina, cacao, bicarbonato e sale.
A parte, lavorate a crema burro e zuccheri e aggiungete il cioccolato fondente che avrete precedentemente fatto fondere con un giro di microonde.
Unite il latte, la vaniglia e per ultima la farina col cacao.
Date un ultimo giro all'impasto amalgamando le gocce di cioccolato.

È il momento di porzionare i biscottoni.
L'attrezzo ideale è l'affare per far le palle di gelato ché la consistenza dell'impasto sarà simile e questo garantirà una certa uniformità di dimensioni ai dolcetti che - ve l'ho già detto? - sono tondi e marroni... non è il caso che ci vengano anche tutti diversi.

Com'è come non è, dividete l'impasto in nove palle, disponetele ben distanziate sulla solita teglia rivestita di carta forno e schiacciatele leggermente.

Cuocete i biscottoni per 18 minuti al massimo e fate la prova stuzzicadenti come per le torte.
I biscotti risulteranno ancora molli, si solidificheranno raffreddandosi, ma lo stuzzicadenti dovrà comunque uscirne asciutto.
Inutile dire che tanto beccherete un pezzetto di cioccolato che invaliderà la prova quindi lasciate perdere e levateli comunque dal forno che facciamo prima.

lasciateli raffreddare sulla carta forno poggiata sul tavolo o, meglio ancora, su un piano di marmo e quando saranno solidi li sposterete sulla solita gratella.

Fatto. Mangiare. Buoni. Ciao


Tricks
- Normalmente compro tavolette di cioccolato fondente da 100 grammi; quindi i 30 grammi di gocce di cioccolato sono l'avanzo di ciò che non è servito, fuso, per l'impasto. Semplicemente tagliate grossolanamente al coltello ciò che resta della tavoletta. Alè.
- Le foto del procedimento, comunque superflue, sono state omesse per decenza: le avevo fatte io e l'unica piattaforma adatta a ospitarle sarebbe stata Rotten.com.
- Se proprio proprio tenete a farli con le uova, dovrete sostituirne MEZZO ai 20 grammi di latte. Sì, mezzo, per mettervi i bastoni fra le ruote, ecco.

Nessun commento: